Ringiovanimento cutaneo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una sempre maggiore richiesta di trattamenti di ringiovanimento cutaneo con tecniche non ablative e non invasive. Le pazienti richiedono trattamenti efficaci e associati ad un minimo dolore, minimo downtime e con il minor rischio di effetti collaterali.

L' invecchiamento cutaneo (cronoaging e fotoaging) è spesso la risultante di modificazioni della cute di tipo vascolare, pigmentaria e frammentazione del collagene endogeno per cui i nuovi sistemi laser in particolare modo i laser frazionati, la luce pulsata e l'infrarosso, tutti utilizzabili a diverse lunghezze d'onda, mi permettono di raggiungere selettivamente diversi bersagli nell'ambito della struttura cutanea e quindi di ottenere una normalizzazione vascolare, pigmentaria e indurre la neocollagenogenesi nelle varie profondità del derma. 

Il trattamento e le apparecchiature

correzione rughe

Tutto ciò viene oggi svolto mediante la tecnologia della workstation multilayar DOT 1540, che equipaggiando due sorgenti laser frazionato, un manipolo IPL e una sorgente ad emissione nell'infrarosso. Questi ultimi (IPL e INFRAROSSO) consentono lo skin-tightenng per riacquistare tonicità cutanea, agendo direttamente sul collagene che stimolato e rigenerato continua a regalare nel tempo tonicità e freschezza a tutta la pelle con rimozione delle macchie e riduzione dei piccoli capillari.

Le due lunghezze d'onda, frazionate tramite un'emissione della luce per punti, i dott, generano micro-zone di stimolazione termica, alternate a zone di tessuto non trattato, utili ed efficaci nel trattamento delle cicatrici acneiche e rughe molto marcate.

 

Impianto di fili di sospensione

impianto di fili di sospensione estetica facciale

Trattamento effettuato mediante l’utilizzo di fili riassorbibili inseriti al di sotto della cute, esso può avere un duplice scopo: quello della stimolazione (come alternativa alle infiltrazioni) o quello della sospensione dei tessuti. Quest’ultima tecnica prevede l’inserimento attraverso un ago, di fili riassorbibili nel sottocutaneo, con lo scopo di sollevare e riposizionare i tessuti che iniziano a cedere al livelle del volto (regione mandibolare, collo, zigomi) in maniera non invasiva e per un periodo abbastanza lungo.

Il dopo e le successive sedute

tricologia

La sensazione avvertita durante il trattamento è quella di un lieve calore per una frazione di secondo, assolutamente tollerabile, tale da non richiedere l'uso di anestesia. E' indicato per tutti i tipi di pelle non abbronzata.

Subito dopo il trattamento la pelle appare lievemente arrossata (rossore che scompare dopo 48 ore).

Trascorsa una settimana si possono utilizzare cosmetici e usare sopratutto un'adeguata protezione solare e crema idratante. Il miglioramento progressivo per i sei mesi successivi vi permette di ottenere risultati concreti e duraturi, dopo aver effettuato almeno tre sedute a distanza di 30-40 giorni l'una dall'altra.

 

Share by: